Microsoft Azure: guida per la scelta della Region

Microsoft Azure è dislocato in differenti luoghi sparsi per il mondo e vanta il primato di disporre di datacenter nel maggior numero di aree geografiche rispetto a qualsiasi altro cloud provider. Questo aspetto consente di disporre di un’ampia scalabilità, necessaria per erogare gli applicativi in prossimità della locazione geografica degli utenti, preservando al tempo stesso la residenza dei dati e offrendo opzioni complete di conformità e resiliency. Poter scegliere, tra differenti region Azure, dove attivare i propri servizi, ha indubbiamente numerosi vantaggi, ma è bene tenere in considerazione differenti aspetti nel momento in cui ci si trova di fronte a questa scelta. In questo articolo saranno riportati i principali elementi che è opportuno tenere in considerazione nella scelta della region di Azure.

Continua a leggere l’articolo

A proposito di Francesco Molfese

Francesco Molfese ha conseguito la laurea in Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia nel 2004. Nel 2005 inizia la sua esperienza lavorativa nel settore ICT in ambito sistemistico. Durante il 2006 segue un percorso formativo che termina con il raggiungimento della certificazione "Microsoft Certified Systems Engineer". Presso l'azienda dove lavora, ricopre il ruolo di Senior Consultant, è referente dell'area "Hybrid Fabric" e gestisce un team di persone che si occupa dei seguenti ambiti: - Progettazione e implementazione di sistemi di virtualizzazione on-premises (Hyper-V e VMware). - Microsoft Azure ed Amazon Web Services (AWS) IaaS. - Scenari di Disaster Recovery. - Strumenti di gestione dell'ambiente di virtualizzazione. - Hardware: server e storage. - File Services. Dal 2006 è stato coinvolto in diverse implementazioni di sistemi di management, ha seguito numerosi progetti per la sicurezza e protezione dei dati aziendali ed ha implementato svariati sistemi di virtualizzazione. Tutte queste attività sono state svolte su clienti che spaziano da alcune centinaia di sistemi fino a diverse migliaia. Diversi i progetti che lo hanno visto impegnato nel design di architetture Microsoft Cloud OS presso Service Provider italiani. Dal 2012 detiene la qualifica di "Microsoft Certified Trainer" (MCT). Dal 2016 è stato docente di numerosi corsi ufficiali Microsoft riguardati Microsoft Azure. Nel 2016 Microsoft gli assegna il titolo Most Valuable Professional (MVP) nella specializzazione "Cloud and Datacenter Management" per la condivisione della propria expertise tecnica e per l’impegno profuso verso le community e con Microsoft.